LA CAPPADOCIA


I “camini delle fate"

Un labirinto di torri, crepacci, canyon, pinnacoli e castelli rupestri: è un paesaggio fiabesco quello che si presenta agli occhi di chi raggiunge la Cappadocia, quella magica regione con al centro le città di Nevsehir, Avanos e Urgup.

 

Non sono forse degni di un libro di favole gli enormi funghi di pietra che, guarda caso, qui tutti chiamano "camini delle fate"? Non si tratta però di un incantesimo: il corrugamento della superficie terrestre nel bel mezzo di un altopiano a 1.000 metri d'altitudine, nell'Anatolia centrale, è il risultato della paziente opera (durata qualche milione di anni) di Madre Natura, complici due vulcani assopiti da tempo. Dapprima rifugio di anacoreti ed eremiti cristiani, poi di intere popolazioni che scavarono le loro abitazioni nel tufo, la zona si è trasformata in epoca bizantina in uno straordinario universo rupestre. La più popolata era la valle di Goreme, dove sono state censite 365 chiese, alcune delle quali splendidamente affrescate. C'erano anche una decina di misteriose città sotterranee: Derinkuyu è la più grande, nove piani sovrapposti sotto il livello del suolo, in cui ci si rifugiava in caso di incursioni nemiche.

 

Meteo in Cappadocia

 NEVSEHIR

ULTIME PROPOSTE PER CAPPADOCIA 2014-2015:

(tutti i Pacchetti)

 

TOURS DELLA TURCHIA 2014-2015:

 

  - Speciale Capodanno in Tour della Turchia da Milano 27.12.14 € 525

  - Speciale Capodanno in Tour della Turchia da Roma 27.12.14 € 525

 

  - Speciale Capodanno in Tour della Turchia da Milano 28.12.14 € 525

  - Speciale Capodanno in Tour della Turchia da Roma 28.12.14 € 525

  - Speciale Capodanno in Tour della Turchia da Bologna 28.12.14 € 525

 

 - Tour della Cappadocia da Milano 2014-2015 da € 365

 - Tour della Cappadocia da Roma 2014-2015

 - Tour della Cappadocia da Bologna 2014

    (Ankara, Cappadocia)

 

 

  - Tour Turchia Express da Milano 2014-2015 da € 164

  - Tour Turchia Express da Roma 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Bologna 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Torino 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Genova 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Venezia 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Pisa 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Napoli 2014-2015

  - Tour Turchia Express da Catania 2014-2015

     (Istanbul, Ankara, Cappadocia)

 

  - Tour della Turchia con Bursa da Milano 2014-2015 da € 400

  - Tour della Turchia con Bursa da Roma 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Bologna 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Torino 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Genova 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Venezia 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Pisa 2014-2015

  - Tour della Turchia con Bursa da Napoli 2014-2015

  - Tour della Turchia con bursa da Catania 2014-2015

     (Istanbul, Bursa, Ankara, Cappadocia)

 

  - Tour della Turchia con Efeso da Milano 2014-2015 da € 648

   - Tour della Turchia con Efeso da Roma 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Bologna 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Torino 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Genova 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Venezia 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Pisa 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Napoli 2014-2015

   - Tour della Turchia con Efeso da Catania 2014-2015

     (Istanbul, Ankara, Cappadocia, Konya, Pamukkale, Afrodisias, Efeso)

  

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Milano 2014-2015 da € 730

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Roma 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Bologna 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Torino 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Genova 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Venezia 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Pisa 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Napoli 2014-2015

 - Tour della Turchia con Efeso e Troia da Catania 2014-2015

    (Istanbul, Ankara, Cappadocia, Konya, Pamukkale, Afrodisias, Efeso, Pergamo,

    Troia, Dardanelli)

 

TOURS CON VOLI ESCLUSI

 

 - Tour della Turchia con Bursa Domenica 2014-2015 da € 375

     (Istanbul, Bursa, Ankara, Cappadocia)

 

 - Tour della Turchia "A" Venerdì 2014-2015 da € 499

 - Tour della Turchia "A" Giovedì 2014-2015

 - Tour della Turchia "A" Mercoledì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" Venerdì 2014-2015 da € 465

 - Tour della Turchia "B" Domenica 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" Giovedì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" Sabato 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" Mercoledì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" Lunedì 2014-2015

    (Istanbul, Ankara, Cappadocia)

 

 - Tour della Turchia "A" con Efeso Venerdì 2014-2015 da € 659

 - Tour della Turchia "B" con Efeso Venerdì 2014-2015 da € 639

 - Tour della Turchia "B" con Efeso Domenica 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" con Efeso Lunedì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" con Efeso Sabato 2014-2015

    (Istanbul, Ankara, Cappadocia, Konya, Pamukkale, Afrodisias, Efeso)

 

 - Tour della Turchia "A" con Efeso e Troia Venerdì 2014-2015 da € 799

 - Tour della Turchia "A" con Efeso e Troia Giovedì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" con Efeso e Troia Venerdì 2014-2015 da € 779

 - Tour della Turchia "B" con Efeso e Troia Giovedì 2014-2015

 - Tour della Turchia "B" con Efeso e Troia Sabato 2014-2015

    (Istanbul, Ankara, Cappadocia, Konya, Pamukkale, Afrodisias, Efeso, Pergamo,

    Troia, Dardanelli)

 

Tour A: Istanbul->Ankara in pulmino

Tour B: Istanbul->Ankara in aereo

 

 


 -  Tour della Turchia Esclusivi per i Gruppi Privati >>>

 

 

 

Offerte Speciali

 

ULTIME DISPONIBILITA'

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Milano 16 Agosto 2014

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Bologna 6 Agosto 2014

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Bologna 13 Agosto 2014

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Bologna 16 Agosto 2014

 

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Venezia 08-11 Agosto 2014

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Roma 1-17 Agosto 2014 

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Roma 7-14 Agosto 2014 

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Milano "Bergamo" 5,.,16 Agosto 2014

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Milano "Bergamo" 2,.,18 Agosto 2014

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Bologna 2,.,18 Agosto 2014

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Torino 8,.,11 Agosto 2014

 - Soggiorno Mare Antalya + Tour da Napoli 8 Agosto 2014

 

Voli Linea

 - Tour + Soggiorno Mare Bodrum da Milano "Bergamo" 2014 (Voli linea)

 - Tour + Soggiorno Mare Bodrum da Roma 2014 (Voli linea)

 - Tour + Soggiorno Mare Bodrum da Bologna 2014 (Voli linea)

 

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Milano "Bergamo" 2014 (Voli linea)

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Roma 2014 (Voli linea)

 - Tour + Soggiorno Mare Antalya da Bologna 2014 (Voli linea)

 

 

 

Offerte Speciali

 

ULTIME DISPONIBILITA'

 

 - Tour + Crociera in Caicco Bodrum da Milano"Bergamo" 15 Agosto 2014

 - Tour + Crociera in Caicco Bodrum da Milano"Bergamo" 18 Agosto 2014

 - Crociera in Caicco Bodrum + Tour da Roma 7 Agosto 2014

 

 - Crociera in Caicco Bodrum + Tour da Roma 1-17 Agosto 2014

 - Tour + Crociera in Caicco Bodrum da Bologna 02-18 Agosto 2014

 

Voli Linea

 - Tour + Crociera in Caicco a Bodrum 2014 da Milano (Voli Linea)

 - Tour + Crociera in Caicco a Bodrum 2014 da Roma (Voli Linea)

 - Tour + Crociera in Caicco a Bodrum 2014 da Bologna (Voli Linea)

 

 - Tour + Crociera in Caicco a Antalya 2014 da Milano (Voli Linea)

 - Tour + Crociera in Caicco a Antalya 2014 da Roma (Voli Linea)

 - Tour + Crociera in Caicco a Antalya 2014 da Bologna (Voli Linea)

  

 

 

 

 

Le Chiese e le Città Sotterranee

Il panorama incantevole dei "Camini delle fate" non è la sola attrazione della Cappadocia. All'interno delle formazioni laviche coniche delle valli di Goreme, di Zelve, di Soganli, si celano chiese rupestri e cappelle decorate con suggestivi affreschi di epoca bizantina. Si dice che le chiese siano circa tremila. Tra quelle più famose, la chiesa del Serpente, quella di Santa Barbara, le chiese di Carikli, Elmali e Yianli, la chiesa della Fibbia e quella di Tokali, la chiesa di Cavusin e quella di San Teodoro. Ma c’è di più, Qui, per secoli e secoli, le popolazioni locali crearono i loro rifugi sotto il livello del suolo. Per sfuggire alle persecuzioni e ai saccheggi gli abitanti scavarono sottoterra intere città, dotate di pozzi di aerazione e articolate in zone dormitorio, refettori, depositi di grano, magazzini, stalle, cucine comuni e luoghi di incontro. Per chi non soffre di claustrofobia, Kaymakli, Mazi, Derinkuyu e Ozkonak sono un buon motivo per una visita.

 

Nevşehir, capoluogo di provincia, è considerata la porta della Regione della Cappadocia. Tra i monumenti rimasti nella città propriamente detta, s'incontrano il castello selgiuchide situato in cima alla collina, e la Moschea di Kursunlu, costruita per il gran Vizir Damat Ibrahim Pasa La moschea forma una parte del complesso di costruzioni che includono una medrese, un ospizio ed una biblioteca. La fontana per le abluzioni, situata nel cortile, porta ancora le sue iscrizioni originali. Il museo di Nevsehir espone opere locali.

 

Le violente eruzioni dei vulcani Monte Erciyes (m 3.916) e Monte Hasan (m 3.268), avvenute tre milioni di anni fa, avevano ricoperto l'altopiano intorno a Nevsehir con tufo, una polvere composta da lava, cenere e fango. I venti e le Piogge, erodendo queste rocce friabili, hanno creato dei paesaggi surrealistici spettacolari di rocce a forma di sono, di pinnacoli, di burroni scoscesi, dipinti con dei toni che variano dal rosso all'oro e dal verde al grigio.

Il Parco Nazionale di Göreme, conosciuta al tempo dei romani sotto il nome di Cappadocia, è uno di quei rari luoghi al mondo nei quali l'opera dell'uomo si mescola sapientemente al paesaggio circostante. Delle abitazioni vennero scavate in questa roccia a partire dal 4000 a.C. Ai tempi di Bisanzio, cappelle e monasteri vennero scavati nella roccia; i loro affreschi con toni ocra, riflettono i colori del paesaggio circostante. Ancora oggi si vedono emergere armonicamente nel paesaggio abitazioni scavate nei coni di roccia e villaggi di tufo vulcanico.

Il Museo all'aria aperta di Göreme, un complesso monastico di chiese e cappelle rupestri tappezzate di affreschi, è uno dei siti più famosi della Turchia. La maggior parte delle cappelle sono datate dal X al XIII secolo, periodo bizantino e selgiuchide, e sono costruite su un piano a forma di croce, la cui cupola centrale è corretta da quattro colonne. Nelle navate laterali di molte chiese ci sono delle tombe rupestri. Tra le chiese più famose di Goreme, citiamo la Chiesa di Elmali, la più recente e la più piccola del gruppo, la Chiesa Yilanli (Chiesa coi serpenti) con affascinanti affreschi dei dannati tra le spire di serpenti, la Chiesa di Santa Barbara e la Chiesa di Carikli. A breve distanza da questo gruppo centrale abbiamo la Chiesa di Tokali, o Chiesa della Fibbia, con bellissimi affreschi di scene tratte dal Nuovo Testamento.

La città stessa di Göreme (Avcılar) è situata in una valle piena di coni e camini di fate. Si Possono vedere caffè, pensioni e ristoranti scavati nella roccia. Per chi desidera fare acquisti vi è una vasta scelta di kilim e tappeti. uchisar

Proseguendo sulla strada appena fuori Goreme, si entra in una delle valli più belle della zona. Formazioni rocciose di un mondo fantastico appaiono innanzi a voi, attirando il vostro sguardo su questa meraviglia del creato. Salendo lungo la gradinata fino in cima alla Fortezza di Uçhisar, potrete godere di una magnifica vista panoramica di tutta la regione sottostante. Tappeti, kilim e souvenirs si possono acquistare dai negozi lungo le stradine strette di Uchisar.

A Çavuşin, sulla strada a nord di Goreme, si trovano una chiesa con una triplice abside ed il Monastero di San Giovanni Battista. Nella città stessa vi sono cappelle e chiese; qualcuna delle abitazioni rupestri è pure abitata. Camini di Fate fiancheggiano la strada da Cavusin a Zelve. Sfortunatamente, è pericoloso visitare le chiese di questa valle, perchè l'erosione ha causato dei danni non visibili e determinati.

La simpatica città di Avanos, sulle rive del Fiume Rosso (Kizilirmak), presenta un'architettura autoctona, ed è conosciuta per il suo artigianato. Ogni anno, nel mese di agosto, la città celebra il Festival dell’Arte e del Turismo, creando un'atmosfera amichevole. La ceramica è il prodotto artigianale più popolare; potete provare anche voi a fare un vaso in uno dei tanti ateliers. Vengono pure tessuti bei tappeti, facendo rivivere quest'arte.

Dopo Avanos, in direzione sud si giunge ad un interessante caravanserraglio selgiuchide, il caravanserraglio Sarıhan.

Sulla strada Nevsehir-Urgup, non perdete l'occasione di vedere Ortahisar, con la sua fortezza rupestre. Le chiese della valle di Balkan sono tra le più antiche della regione di Goreme. Nella vicina Valle di Hallac, l'omonimo monastero offre alla vista delle bellissime decorazioni murali del X e XI secolo.

A nord di Ortahisar, la Valle di Kızılçukur è di una bellezza strabiliante, soprattutto al tramonto. In questa valle troviamo la chiesa Uzumlu del IX secolo.

Le città sotterranee di Kaymaklı, Derinkuyu, Mazı, Özkonak e Tatlarin furono tutte utilizzate dai cristiani nel VII sec. per sfuggire dalle persecuzioni. Rifugiandosi in queste città ben nascoste, i cristiani evitarono il conflitto iconoclastico con Bisanzio e le invasioni. Queste città avevano depositi per il grano, stalle, camere da letto, cucine e condutture d'aria. Oggi esse sono ben illuminate e costituiscono la parte eccenziale e più affascinante di una gita in Cappadocia.

Urgup, vivace centro turistico alle falde di antiche abitazioni rupestri, può essere considerato una base eccellente per coloro che desiderano visitare la Cappadocia. Nella città stessa è possibile osservare come la gente viveva in queste abitazioni rupestre. Per l'acquisto di tappeti e kilims, vi è una grande possibilità di scelte presso i venditori in città. Il carattere degli abitanti è colorato come i loro tappeti; offrono ai loro clienti tè, caffè oppure un bicchiere di vino, intavolando piacevoli conversazioni.

Se la gita turistica e lo shopping vi avranno stancati, la discoteca vi accoglierà per un altro tipo di divertimento. Urgup, situata al centro di una zona di produzione del vino, ogni anno, durante il mese di ottobre, celebra il Festival Internazionale del Vino.

Lasciata la città, dirigendovi verso il sud, raggiungerete la simpatica e isolata Valle di Pancarlık, dove vi fermerete per visitare una chiesa del XII secolo con i suoi splendidi affreschi, come pure la Chiesa di Kepez del X secolo. Continuando verso il tipico villaggio di Mustafapasa (Sinasos), le tradizionali case di pietra con le fasciate scolpite vi trasporteranno in un'altra epoca.

Proseguendo il vostro itinerario verso sud, attraversate il villaggio di Cemil. Qui, un sentiero che si trova sulla parte occidentale della strada, vi condurrà alla Valle Keşlik dove troverete il complesso di un monastero, come pure le Chiese di Karakilise e di Meyvali, entrambe decorate con affreschi. Di ritorno sulla strada maestra, arriverete al villaggio di Taşkınpaşa, ove la Moschea Caramanide (Karamanid) ed il complesso del mausoleo con le vestigia del portale della medrese (XIV sec.), costituiscono un diversivo. Nel successivo villaggio di Şahinefendi, la Chiesa di Kirksehitler del XII sec. con bellissimi affreschi, si trova alla fine del sentiero, a 500 metri ad est del villaggio.

Soğanlı, a km 50 a sud di Urgup, è una valle pittoresca con innumerevoli cappelle, chiese, sale, case e tombe. Gli affrecchi dall'VIII al XIII secolo tracciano lo sviluppo della pittura bizantina.

A km 4 a nord di Urgup si trova la meravigliosa Valle di Devrent, dove il tempo ha eroso la roccia formando dei picchi, dei coni e degli obelischi soprannominati “Camini di Fata” (Peri Bacalari).

A 2 km verso ovest, nella Valle di Çatalkaya, questi camini assumono una strana forma di fungo e sono state scelte come simbolo della città.

Ad ovest di Avanos, troviamo Gülşehir con le sue iscrizioni ittite e Gökçetepe con un imponente basso-rilievo di Giove. kayseri

Ad ovest della Cappadocia e al di là delle montagne, troviamo Kayseri, la Cesarea dei tempi di Roma. La città si erge alle falde del Monte Erciyes (m 3916), un vulcano spento. Durante l'inverno questa montagna offre eccellenti piste per gli sciatori e buoni alberghi. Situati accanto alla fortezza bizantina, la Moschea Huant Hatun, la Medrese, il Mausoleo dì Mahperi Hatun rappresentano il primo complesso selgiuchide dell' Anatolia. La Medrese è oggi un Museo Etnografico. A sud di questo complesso, vediamo il Doner Kumbet del 1276 con le sue belle decorazioni, costruzione di classica semplicità.

 

Importante città selgiuchide, Kayseri era un centro di studi; di conseguenza, qui troviamo, tra i monumenti storici, un gran numero di "Medrese". Quelle che interessano particolarmente per la loro forma architettonica selgiuchide sono la Cifte Minareli (Giyasiye e Sifahiye) Medrese, la prima scuola selgiuchide di anatomia costituita nel 1205, che oggi ospita il Museo della Storia della Medicina Gevher Nesibe. Non molto lontano si trova la graziosa Sahabiye Medrese. Vicino al bedesten della cittàa vi è la Moschea Ulu del XII secolo. La Moschea di Haci Kilic, a nord della Cifte Medrese, risale al 1249. Il Museo Ataturk si trova nella residenza di Resit Aga. Questa residenza di stile ottomano contiene gli oggetti personali di Ataturk. Di fronte è situata la residenza di Gupgupoglu, dove è stato allestito il Museo Etnografico.

 

A sud di Kayseri, nella città di Develi, ci sono tre importanti costruzioni selgiuchidi: la Moschea Ulu, la tomba di Seyid-i-Serif, e la tomba di Develi.

 

Vicino al lago Sultansazlığı, un habitat di varie specie di uccelli interessa gli ornitologi e gli amanti della natura.

 

A nord di Kayseri, vi è Kultepe conosciuta anticamente col nome di Kanesh o Karum. Questa fu una delle prime citta commerciali ittite e nel II millennio a.C., una delle prime città del mondo in cui prese avvio il commercio libero. Oggi purtroppo ne sono rimaste solo le fondamenta. Gli oggetti qui trovati si possono ammirare nel Museo Archeologico di Kayseri e nel Museo Civiltà Anatoliche di Ankara.

 

Sulla stessa strada vi è Sultanhanı, un caravanserraglio costruito dal sultano selgiuchida Alaeddin Keykubat all'inizio del XIII secolo. Questa e una delle soste favorite dei turisti.

 

La cascata di Karpuzbaşı si trova a km 76 a sud di Kayseri. In questo luogo di bellezze naturali le acque scaturiscono da sette fonti diverse e da un'altezza che varia tra 30 e 70 metri.

 

Kayseri è uno dei centri di tessitura di tappeti e kilim più importanti dell'Anatolia. Ad est di Kayseri Bunyan è il più importante centro di tessitura di tappeti e a sud di Kayseri Yahyali è il più importante centro di tessitura dei kilim. Tappeti finemente tessuti ed annodati con bei motivi floreali perpetuano la secolare tradizione.

 

Niğde, la Nahita dei tempi ittiti, si stende su una valle fiancheggiata da picchi vulcanici e domina l'antica via che andava dall'Anatolia al Mediterraneo. Il castello di Nigde, come anche l'elegante Moschea di Alaeddin, dello stecco periodo, sono omaggio dei selgiuchidi. Datati XIV secolo, periodo di dominazione mongolica, sono la moschea di Sungur Bey e il mausoleo di Hudavend Hatun, un eccellente esempio di tomba anatolica a forma di torre. L'Ak Medrese del XV secolo, ospita attualmente il Museo Archeologico.

 

A km 10 fuori dalla città abbiamo Eskigümüş, col suo monastero bizantino e la chiesa dalle massicce colonne ed i muri affrescati. Le immagini, che risalgono al X e XI secolo, sono le meglio preservate della regione.

 

A sud di Niğde, troviamo Bor, antica colonia ittita. Gli edifici storici della città includono la Moschea di Alaeddin ed il bedesten (bazaar) ottomano. Più lontano, nella stessa direzione, Kemerhisar è il sito della importante città romana di Tyana. Pochi chilometri ancora e si arriva a qualche rovina ittita e ad un acquedotto romano.

 

Il Parco Nazionale Aladağlar, situato in una zona montuosa a 50 Km a sud-est di Nigde, è l'ideale per chi pratica l'alpinismo o il trekking. Il miglior punto di partenza per le  escursioni è il villaggio di Çukurbağ; la vetta più alta è Demirkazık (3756 m.).

 

La maggior parte degli edifici storici di Aksaray, tra i quali la Moschea Ulu, sono del XIV secolo. Interessante il Kizil Minare per la sua decorativa composizione di mattonelle. Nelle vicinanze, troviamo due dei più importanti caravanserragli del periodo selgiuchide: il primo è quello di Sultanhanı a km 40 dalla città, edificato dal sultano selgiuchide Alaeddin Keykubat, attualmente in ottime condizioni, il secondo è quello di Ağzıkarahan, a km 10 da Aksaray.

 

Ad Ihlara il fiume Melendiz, erodendo le sponde, ha formato un imponente canyon di circa 15 km. Chiese rupestri bizantine, tappezzate di affreschi, si trovano un pò dappertutto sulle pareti del canyon. Le più famose sono le chiese di Agacalti (Daniele), Yilanli (Apocalisse) e Sumbullu (Giacinto).

 

Güzelyurt è un'altra valle in cui si conservano abitazioni preistoriche.

 

Il Monte Hasan, con la sua bella sagoma, si erge come una corona al di sopra della città. Le città sotterranee della valle, le dimore scolpite nella roccia, le architetture autoctone interessanti, le chiese, le cappelle e le moschee, riassumono tutte le caratteristiche della Cappadocia, offrendo ai visitatori un senso di continuità storica e facendo di questo centro una destinazione turistica i cui accoglienti alloggi e ristoranti assicurano una gradevole permanenza.

 

Se siete nei dintorni passate anche da Evren, presso la diga Hirfanli, con i cuoi cimpatici nctoranti che offrono pesce freschissimo.

 

Fondata nei tempi antichi, Kırşehir divenne nel Medio Evo il centro della Fratellanza Ahi, una setta musulmana i cui ideali morali e sociali influirono profondamente sulla vita spirituale e politica delle città anatoliche. Tra le belle opere architettoniche selgiuchidi di Kirsehir, vale la pena di visitare la Moschea di Cacabey del 1272 (un tempo osservatorio astronomico), la Moschea Alaeddin del 1230 e la Moschea di Ahi Evran, vicino alla quale si trova la tomba di Ahi, fondatore della setta. La città ha un museo che vale la pena di visitare per gli importanti ritrovamenti provenienti dalla città di Kalehoyuk che vi sono conservati.

 

Fuori dalla città, vicino a Kayseri, troviamo l'attraente Mausoleo di Asik Pasa, del 1333, costruito durante il periodo della dominazione mongola.

 

Kalehöyük, presso Kaman, provincia di Kirsehir, e un centro archeologico dove gli scavi cono ancora in corso. Presso Kalehoyuk, centro d'insediamento degli hatti e degli ittiti, si trova Mikasanomiya Anı Bahçesi, uno dei più grandi parchi della Turchia. Qui si trovano 16.500 alberi di 33 specie.

 

La festa di Hacibektas

 

La strada per Nevşehir e la regione della Cappadocia passa da Hacıbektaş, la città nella quale nel XIV secolo Hacı Bektaşi Veli si stabilì e fondò l'Ordine di Bektas Sufi. I dervisci deguaci dei principi della detta, badati sull'amore e l'umanità, vivevano in un monastero, conservatosi, che comprende un mausoleo ed una moschea. Oggi questo complesso è aperto al pubblico. L'onice, multicolore e abbondante in questa regione, veniva usato dai discepoli di questo ordine e perciò venne chiamato "la pietra di Hacibektas". In città si vendono molti articoli turistici di onice. Interessante sostare e visitare il Museo Archeologico e quello Etnografico.

Il 14 agosto, chi si trova a passare per l'antica città di Hacibektas (venti minuti di macchina a nord di Gülşehir, in Cappadocia), troverà aria di festa e grande folla di fedeli. Si tratta dell'ultima cerimonia superstite in una lunga tradizione. Hacibektas deve il suo nome al grande capo sufita Haci Bektas Veli, fondatore dell'ordine dei Bektashi, che fino a un paio di secoli orsono ebbe numerosissimi seguaci. La comunità, sostenitrice di un islamismo tollerante e aperto, ha ancor oggi la sua sede qui, dove è sepolto il santo fondatore e dove un convento conserva ancora testimonianze della vita quotidiana delle confraternite.

 

Links utili:

http://www.swisseduc.ch/stromboli/perm/turkey/index-it.html

 

Gallerie Immagini:

Cappadocia - con le chiese rupestre a Göreme, Niğde, Kayseri, Ihlara, Aksaray

 

Scarica un documento scritto >>>

 

 


Le Regioni:

Luoghi di Maggiore Interesse

 

 

LA CAPPADOCIA

(Regione del Anatolia Centrale)


Göreme

Uçhisar

Avanos

Çavuşin

Ürgüp

Ortahisar

Le città sotterranea

Soğanlı

Ihlara

Nevşehir

 

Dintorni

Aksaray

Kayseri

Niğde

Kırşehir

Hacıbektaş

 

Prenota un Albergo in Cappadocia

 Cerca Hotel a ...

 Data check-in

 Data check-out

 

 Pacchetti:

- Tours

- Soggiorno mare

- Crociere caicco

 

 Fai da te:

- Escursioni

- Trasferimenti

- Alberghi Consigliati

- Noleggio Auto

- Voli Charter

 

 

Viaggio in Turchia

© Copyrights 2003-2014  Turchia.net - Tutti i Diritti Riservati.